Oggi, prese e comprese da clima estivo che non vogliamo lasciare andar via, cuciniamo una ricetta che è una join venture tra nord e sud, e che abbiamo inventato appositamente per una sfida in cui Riso Flora era il protagonista!

Ecco a Voi una ricetta super gustosa: il riso “quasi” al salto, con tartare di tonno, melanzane fritte, pomodorini e menta.

Difficoltà: Media     Tempo di preparazione: 40 min. ca.    

Ingredienti per 2 persone:

  • 180 gr di riso;

  • 1/2 cucchiaino di pistilli di zafferano;

  • 1/3 di bicchiere di vino bianco (ottimo, mi raccomando!)

  • 1/2 cipolla; una noce abbondante di burro;

  • 1 pentolino di brodo vegetale;

  • sale e pepe nero q.b.

  • 150 gr. di tonno in un’unica fetta;

  • 1/2 melanzane tonda;

  • 4 pomodorini;

  • 1 ciuffetto di menta.

Procedimento:

Iniziamo con le melanzane. Tagliate mezza melanzana a strisce alte un dito, poi a tocchetti. Metteteli sotto sale per almeno 15 min. Sciacquate bene e asciugate con carta assorbente, poi friggete in olio evo e mettete a scolare su carta assorbente.

Nel frattempo, preparate il risotto. In un tegame, mettete una noce abbondante di burro e 1/2 cipolla, lasciandola intera. In questo modo profumerà per bene il soffritto senza essere troppo forte, anche considerato il condimento con cui accompagneremo il nostro riso “quasi” al salto.

Appena il burrò si sarà sciolto, aggiungete il riso e fatelo brillare (ovvero, da bianco deve diventare trasparente), unite i pistilli di zafferano e, poi, sfumate con 3 dita di vino bianco.

Fate evaporare completamente e portate a cottura il riso, aggiungendo il brodo vegetale, un mestolo per volta. Regolate di sale.

Quando il riso sarà cotto, spegnete il fuoco e fate mantecare con una noce di burro.

Nel frattempo, preparate una teglia da forno, rivestitela con carta forno e mettete il riso a raffreddare, allargandolo in modo tale che si raffreddi. Mettete in frigo (o in abbattitore, se lo avete).

Appena sarà freddo, prendete una padella ben antiaderente e aggiungete una noce di burro, prendete il riso e fatelo saltare in padella, steso in forma circolare (potete anche ricavare dei cerchi con un coppa pasta e poi farli dorare in padella con il burro). Si deve creare una leggere crosticina. E’ “quasi” al salto perchè non abbiamo voluto venisse compatto come quello originale perchè, una volta nel piatto e condito con tutti gli ingredienti, va mischiato per bene! 😀

Impiattate e preparare la tartare. Con un coltello, tagliate dei tocchetti di tonno, metteteli in una boule e consite con un pizzico di sale e uno di pepe nero.

A parte, tagliate i pomodorini, privandoli della polpa. conditeli con sale e pepe.

Adesso, impiattiamo!

Sulla base del piatto, sistemate il riso “quasi” al salto, poi il tonno, negli spazi vuoti le melanzane e i pomodorini. Date colore con le foglioline di menta. Una spolverata di pepe nero e fatevi sotto!

G.