Esiste un modo migliore per iniziare questa settimana se non con la pasta con le melanzanine ripiene? E’ quasi commovente, per quanto è bella, e io, mestamente rientrata alla mia vita romana, me la sogno la notte, con la bava alla Homer Simpson.

Pasta-con-melanzanine-ripiene

Lo sapete, l’abbiamo ripetuto davvero mille volte, ma in Sicilia le melanzane sono il cibo regionale per eccellenza e l’estate è la nostra stagione preferita perchè le melanzane sono al loro massimo di sapore. Ma agosto ha un altro pregio, quello di farci trovare dal nostro fruttivendolo di fiducia (“U patri cu figghiu” di Torre Faro) le melanzanine da fare ripiene.

Chiaramente, la parola passa alla super chef Antonella che vi spiegherà in maniera facile facile come preparare questa delizia! Io me le sogno ancora un pò, per chi le trova dal fruttivendolo, perchp non pianificarsi di prepararle questo week end?

Difficoltà: Media     Tempo di preparazione: 40/50 min.    Tempo di cottura: 1 ora in totale

Ingredienti per 4 persone:

  • 10/12 melanzanine da fare ripiene;

  • una bottiglia di conserva di pomodoro, possibilmente fresca;

  • un mazzo abbondante di basilico;

  • 150 gr. di parmigiano;

  • sale e pepe nero q.b.;

  • 1 busta di pangrattato (vi avanzerà sicuramente perchè noi ne usiamo circa 100 gr.);

  • olio evo q.b.;

  • 500 gr. di rigatoni;

  • 2 spicchi d’aglio;

  • 1 cipolla rossa tagliata finemente;

  • una noce di burro per la pasta.

Procedimento:

Iniziamo facendo appassire la cipolla: in una casseruola alta, antiaderente e capiente (poi dovrete cuocere la salsa e le melanzanine), mettete la cipolla affettata a velo con l’acqua a coprire e fate appassire. Appena sarà morbida e l’acqua si sarà assorbita, aggiungete uno spicchio d’aglio (2 se piccoli) e un abbondante filo d’olio.

In un padellino a parte, aggiungete un cucchiaio di cipolla già appassita e fate restringere 4/5 cucchiai di salsa, che dovrete poi aggiungere al pangrattato. A fiamma bassa, salando e pepando e aggiungendo un ciuffo di basilico, lasciate andare in cottura.

Preparate le melanzanine. Lavatele e tagliate la parte superiore dove si trova il picciuolo. Con un coltellino, scavatene l’interno e tenetelo da parte. Aiutandovi con un due dita, salate l’interno delle melanzane e lasciatele capovolte in uno scolapasta per almeno 15/20 min. in modo che perdano l’amaro dell’acqua di vegetazione.

Prendete il ripieno e tagliatelo a pezzetti, mettetelo in un padellino con un filo d’olio e un piccolo spicchio d’aglio e fatelo soffriggere, salando e pepando.

In una boule, aggiungete il pangrattato, la polpa delle melanzane soffritta con il suo olio (eliminando l’aglio), 4 cucchiai di permigiano, e 10/12 foglie di basilico tritate finemente. Aggiungete 2 cucchiai abbondanti di salsa – che ne frattempo state facendo restringere –  e olio a filo, mescolando energicamente mentre lo aggiungete, in modo che tutto il pangrattato ne sia imbevuto, dovrà raggiungere un colore dorato scuro e una consistenza umida (altrimenti l’interno risulterà asciutto). Regolate di sale e pepe.

Prendete le melanzane, sciacquatele al loro interno per eliminare il sale in eccesso, asciugatele lievemente con un panno di carta assorbente e iniziate a riempirle con il pangrattato condito che avete preparato, fino alla cima della melanzane, compattando leggermente con la mano.

Noi facciamo sempre tutto ad occhio, per cui potrebbe capitare che il pangrattato finisca prima che abbiate finito di riempure le melanzane, in questo caso dovrete farne un altro pochino. Se, invece, vi avanza, conservatelo in frigo perchè potrete usarlo per un sacco di altre ricette (ad es. per fare i peperoni ripieni o per gratinare le verdure, spargendolo sopra, o ancora come ripieno di involtini di pesce spada o di carne!).

Sistemate le melanzanine in una boule alta mentre le riempite. Appena saranno tutte pronte, fatele soffriggere nella casseruola con la cipolla appassita. Dovranno dorare un pochino. Aggiungete la salsa e fate restringere a fiamma bassa, coprendo con un coperchio.

Dopo circa 30 minuti controllate la cottura. Se le melanzanine sono pronte, toglietele dalla casseruola e mettetele in una ciotola e lasciate che la salsa finisca la cottura, sempre a fiamma bassa. Regolate sempre di sale e pepe. Se c’è una melanzanina più piccola, usatela come prova di assaggio 😀 Io lo faccio sempre!

Appena la salsa è pronta regolate di olio, sale e pepe e mettete a bollire l’acqua della pasta.

Scolatela sempre 3 minuti prima rispetto al tempo indicato in confezione. Conditela con una ncoe di burro, la salsa e 3 cucchiai di parmigiano, mescolate per bene e servitela in una bella casseruola, aggiungendo le melanzanine sopra e abbondante basilico, come in foto. Portate le melanzane che avanzano in una teglietta a parte cosicchè chi voglia possa fare in bis!

Vi auguro un “buonissimo” lunedì!

A.

Pasta-con-melanzanine-ripiene

Pasta-con-melanzanine-ripiene