Ieri avevo deciso di cucinare qualcosina per una cara amica che aveva organizzato una cena a casa sua, per cui, in pausa pranzo, mi sono messa all’opera tirando fuori tutti gli ingredienti.

La ricetta che avevo in testa era il Pane alle Erbe Aromatiche.

Acqua, olio, sale, zucchero…eccetera eccetera…

Bene, i classici ingredienti per fare il pane. Piccolo particolare, mi mancavano le erbe aromatiche, il latte e perfino il panetto di lievito. Ok, direte voi, hai lasciato perdere..e invece no!

Ormai mi ero messa nel cuore di fare il pane e di andare al super nemmeno per sogno..per cui ho modificato la ricetta!

Ho aperto il frigo, sbirciato nell’angolo delle spezie..ed ecco che è venuto fuori questa meravigliosa ricetta…a volte è solo questione di fortuna!

All’opera!

Pane-cipolle-paprika

Difficoltà: Medio-facile    Tempo di preparazione: 20/25 min. ca.    

Tempo di lievitazione:  40 min. + 60 min.    Tempo di cottura: 55 min. in totale

Ingredienti:

  • 250 gr. di farina 00;

  • 250 gr. di farina autolievitante per pane, pizza e dolci, una bustina di “polvere del pizzaiolo” pane degli angeli;

  • 250 ml di acqua tiepida (se volete per renderlo leggermente più briosciato, potete fare metà acqua e metà latte);

  • una cipolla rossa tritata finemente;

  • 3/4 cucchiaini di paprika dolce;

  • 10 gr. di zucchero;

  • 15 gr. di sale;

  • 1 cucchiaio di olio evo;

  • olio evo per spennellare;

  • sale grosso per la superficie.

Procedimento:

Setacciare la farina in una ciotola abbastanza capiente mescolandovi il lievito; fare una fontanella e versare zucchero, sale, olio, cipolla paprika mescolate il tutto con una forchetta, aggiungendo l’acqua a poco a poco affinché si amalgami bene. Continuate, poi, a impastare su un piano da lavoro infarinato fino al completo assorbimento del liquido.

Sono dell’idea che ogni impasto e ogni modo di lavorarlo sia diverso, per cui non abbiate timore ad aggiungere un po’ più di farina se, dopo averlo lavorato bene, vi sembra troppo molle, o viceversa di aggiungere un po’ di acqua (sempre tiepida) se risulta troppo duro. L’importante è che lo assaggiate! Bisogna sempre assaggiare in cucina, così capirete se vi sembra che ci sia poco sale, poca paprika, se è asciutto o molle..insomma avrete il quadro esatto di come verrà il pane una volta cotto in forno. Così risulterà l’impasto prima della lievitazione:

Pane-cipolle-paprika


A proposito della fase di lavorazione del pane, è un ottimo metodo per sfogare la vostra bile..per cui, se siete in giornata no, fate il pane! e’ il miglior antistress che esista! Questo perché (e mi rivolgo alle principianti) il pane va lavorato impastandolo non delicatamente, bensì con una leggera forza esercitando una pressione sull’impasto.

Altro trucchetto: prendete la pagnotta e lanciatela sul piano di lavoro: si, lanciatela. Un paio di volte, senza esagerare ma servirà a renderlo perfetto!

Adesso, è pronto per la fase di lievitazione!

Quindi, mettetelo in una ciotola, coperto da un canovaccio e fatelo riposare e lievitare per 40 minuti circa in un luogo tiepido e umido. Passato il tempo, reimpastatelo e posizionatelo a lievitare direttamente nella teglia in cui cuocerà, sempre coperto, per un’ora circa. In alternativa, potete anche posizionarlo sulla carta forno e dare al pane una forma di ciambella o di rotolo.

Nella prima fase, l’impasto dovrà aumentare circa del doppio. Se questo non accade nella seconda fase, state tranquille, non è successo nulla, è normale.

Pane-cipolle-paprika

La lievitazione avviene nella prima fase, quando gli impasti si fanno lievitare più volte, è solo per renderli più soffici. Lo so perché, nel panico più totale, ho chiamato mamma che mi ha spiegato che non sarebbe successo nulla al mio bel pane..e così è stato!

Quindi..esperienza diretta..potete fidarvi!

Ad ogni modo, sappiate che potete farlo lievitare anche per più tempo..dipende da voi e quanto soffice vogliate sia il vostro pane!

Una volta terminata la fase di lievitazione, spennellate il pane con olio evo e cospargete con sale grosso. Poi, mettete il pane nel forno caldo a 250° per 10 minuti e poi lasciatelo cuocere, abbassando la temperatura a 200°, per 45 minuti circa.

Pane-cipolle-paprika

La regola, per vedere se è cotto è quella delle torte, stuzzicadenti in centro e via!

Considerate, però, che questo pane ha la cipolla, quindi è facile che dentro resti un po’ umido per via dei liquidi che butta la cipolla in fase di cottura.

Ed ecco come verrà il vostro pane! E’ buonissimo e facilissimo: farete un figurone!!

Buon appetito,

G.

Pane-cipolle-paprika
Pane-cipolle-paprika