Presa dalla frenesia di cucinare qualcosa che fosse, per una volta almeno, leggermente dietetico, e frugando tra vecchie ricette che avevo messo da parte per testarle, ho trovato questa deliziosa ricetta di filetto che, oltre a fare colpo su tutti i miei commensali, ha lasciato esterrefatta anche la sottoscritta per la bontà che nascondeva!!!

Non temete…è più facile di quel che sembra..praticamente si fa da solo!

Iniziamo!

filetto-in-crosta-di-panel-al-sale

Difficoltà: Media   Tempo di preparazione: 40 min. ca.  

Tempo di riposo: 30 min.   Tempo di cottura: 30/40 min.

Ingredienti per 4 persone:

  • 1kg di filetto di bue;

  • 30 gr di burro;

  • 2 di cucchiai di olio evo;

  • pepe nero macinato e rosmarino q.b.;

Per la crosta di pane al sale:

  • 500 gr. di farina 00;

  • 500 gr. di sale fino;

  • timo q.b.;

  • 375 ml di acqua fredda.

Procedimento:

Prendete una padella e scaldate l’olio e il burro: fate dorare il filetto per 5 minuti a fuoco medio, rigirandolo a metà cottura, comunque fino a che non si sia colorito un pò. Spolverate con pepe e rosmarino su tutti i lati (se lo fate con le mani, quasi accarezzandolo, verrà molto meglio). Lasciate raffreddare per 20 min. circa.

Nel frattempo, prepariamo la crosta. Mettete sale, farina e timo in un recipiente, versate l’acqua e formate una pasta morbida. Lavoratela un po’, come si fa con il pane, su un piano poco infarinato e formate una palla. Avvolgete nella pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 min. in un luogo fresco (non è necessario metterla in frigo).

Scaldate il forno a 220°. Stendete la pasta su un piano poco infarinato o su carta da forno infarinata appena e lavorate la pasta con un matterello, fino a stenderla con uno spessore di 5 mm circa. Verrà così:

filetto-in-crosta-di-panel-al-sale

Vedete come si nota il timo?

A questo punto, adagiate il filetto al centro e richiudete bene, senza lasciare aperture perché il filetto si cuocerà con il vapore che si crea all’interno della crosta di pane, quindi state attente! Pizzicate bene i bordi con le dita umide per far aderire bene la pasta e mettete in forno per 30 minuti, per una cottura al sangue/rosata.

Io non amo molto la carne al sangue, solitamente faccio tremare gli chef perché chiedo sempre carne medio cotta. Tuttavia, devo ammettere di aver provato entrambe le soluzioni di questa ricetta e che, incredibilmente, la versione rosata è stata quella che mi ha rapita. Era perfetta! Morbida, succosa, saporita…insomma, una vera delizia!

Ad ogni modo, se volete che la carne sia cotta meglio, lasciatela in forno 40 minuti. Ma state attente, perché una volta tirato fuori l’arrosto, lo si dovrà far riposare, senza rompere la crosta, e quindi la cottura proseguirà leggermente per via del vapore all’interno, quindi rischiate che vi venga troppo cotto!

Passato il tempo di cottura, tiratelo fuori dal forno e otterrete questo:

filetto-in-crosta-di-panel-al-sale

Sembra quasi una pagnotta di pane casereccio! Ma non vi conviene assaggiarla! E’ salatissima!

Aspettate una decina di minuti prima di rompere la crosta e poi lasciate riposare per altri 20 minuti prima di tagliarlo. All’apertura, il risultato è questo:

filetto-in-crosta-di-panel-al-sale

Vedete com’è succoso? La carne cuoce con il vapore creato dalla pasta e con tutti i suoi succhi e resta morbidissimo!

Servitelo con il rosmarino in rametti e il suo sgherro versato sopra!

Farete un figurone!

Buon appetito,

G.

filetto-in-crosta-di-panel-al-sale