Da piccolina andavo matta per la camille e ci rimasi malissimo quando le ritirarono dalla produzione (a volte fanno scelte di marketing che sembra dipendano da come si svegliano la mattina, tipo togliere il soldino!)

Comunque, quando le hanno rimesse in commercio e ho scoperto che adoravo il gusto di carota nei dolci, quindi, mi sono dilettata a provare varie ricette di torte di carote, insieme a mamma ovviamente! Ognuna di noi due crede di avere la ricetta perfetta!

Io vi posto quella del mio chef preferito e futuro marito (ancora lui non lo sa, però) Alessandro Borghese!

Pochi giorni fa, una mia cara amica, mi ha scritto un messaggio di rimprovero per non aver ancora postato questa ricetta: uno dei miei grandi classici, a suo dire! Quindi…eccola qui!

Torta-di-carote

Difficoltà: Facile    Tempo di preparazione: 20 min. ca.   Tempo di cottura: 50/55 min.

Ingredienti:

  • 400 gr di carote mondate e tagliate a julienne;

  • 3 uova;

  • 1 bustina di lievito secco con 1 di vanillina;

  • 300 gr di farina 00;

  • 250 gr di zucchero (si, lo so, è una dose massiccia ma, giuro, io non amo i dolci troppo “dolci” e questa torta non lo è per nulla!);

  • marmellata di albicocche q.b. per spennellarla sopra e rendere lucida la torta!

Procedimento:

Frullate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungete farina, vanillina e lievito, setacciando e mescolando con una frusta a mano o un cucchiaio: il composto vi sembrerà piuttosto compatto ma non temete perché le carote portano con se molta acqua che rilasceranno in cottura e faranno si che la torta venga morbidissima! L’interno sarà deliziosamente colorato di arancione (guardate la foto in fondo alla pagina!).

Aggiungete le carote, lasciandone da parte un ciuffetto per decorare, come in foto, se vi piace.

Infornate a 180° per 50-55 min. Appena l’avrete sfornata e sarà ancora calda, passate un velo di marmellata sulla superficie, per renderla lucida e appena si sarà raffreddata decorate con le carote. Un’alternativa classica è spolverare con lo zucchero a velo!

Su le maniche e a cucinare!

Buon appetito

G.