Grande “must” della cucina siciliana, ne esistono svariate versioni che, nei miei “pochi” anni di esperienza in cucina ho provato nella quasi totalità, ma alla fine quelle che preferisco sono le proprio mie, frutto di prove e controprove, che rappresentano per me un gusto antico e a cui sono molto affezionata.

Polpette-di-Melanzane

Difficoltà: Media   Tempo di preparazione:  20 min. ca.

Tempo di riposo: almeno 6 ore            Tempo di cottura: 1 ora in totale

Ingredienti per circa 30 polpette:

  • 2 grosse melanzane tonde viola siciliane;

  • 2 uova;

  • 2/3 pugnetti di pangrattao (da aggiungere alla bisogna);

  • 1 cipolla rossa grossa o 2 piccole;

  • 2 cucchiai di pecorino;

  • 2 spicchietti d’aglio sminuzzati piccoli piccoli;

  • sale, pepe, prezzemolo; basilico e menta q.b.

Procedimento:

Lavate bene le melanzane e tagliatele in 6/8 spicchi grossi. Mettetele a bollire in acqua salata insieme alla cipolla, tagliata in 4 parti.

Non appena saranno cotte, scolatele molto bene e lasciatele nello scolapasta con un peso posto sopra, in modo che perdano anche l’acqua che contengono all’interno.

Lasciatele scolare, anche 12 ore se necessario, perchè dovranno essere asciutte, altrimenti sarete costrette ad aggiungere molto più pangrattato del necessario, affinchè si possano fare polpette che non si sfaldano.

Polpette-di-melanzane

Quando cipolla e melanzane saranno ben scolate, mettetele in una ciotola e riducetele a pezzi piccoli, anche con l’ausilio di una forchetta schiacciandole, unite le uova, il pecorino, l’aglio (alcuni storceranno il naso, ma vi assicuro che sta benissimo ed è imprescindibile!) gli odori, il sale e il pepe.

Polpette-di-melanzane

Mescolate e aggiungete il pangrattato.

Polpette-di-melanzane

Impastate per bene e, se il composto vi sembra troppo acquoso, aggiungete altro pangrattato e pecorino.

Prendete un pò di impasto e formate una piccola polpetta con le mani umide, a questo punto friggetela per provare se è giusta di sale e pepe o se è necessario aggiungere altro condimento: dipende solo dal vostro gusto personale!

Formate delle piccole polpette ovali come in foto, riponetele su un vassoio rivestito di carta alluminio o su un piatto, copritele e conservatele in frigo per una mezz’oretta, in questo modo si compatteranno meglio e sarà più facile friggerle.

Friggete in olio evo e gustatele tiepide, i vostri ospiti le finiranno in batter d’occhio!

Buona cucinata!

A.

Polpette-di-melanzane