Durante una pigra domenica invernale e mentre pensavo a un nuovo menù per una cena imminente con alcuni amici a casa nostra, mi sono ricordata di una bellissima vacanza in Spagna, quando Giada faceva l’Erasmus a Madrid e andammo a trovarla.

Cenammo in un piccolo ristorante di cucina galiziana: il piatto tipico della bellissima Galizia, terra affacciata sul mare, è proprio il “Pulpo a la Gallega”: il ricordo di quel piatto squisito mi ha fatto decidere di riproporlo alla cena ed ecco qui la ricetta!

E’ un piatto leggero e facile da cucinare! All’opera!

 

Polpo alla galiziana

Difficoltà: Medio-facile   Tempo di preparazione: 40 min. almeno  

Tempo di cottura: 15/20 min per il polpo

Ingredienti:

  • un polpo di 500/600 gr.;

  • alcune foglie d’alloro;

  • una cipolla rossa piccola;

  • un ciuffetto di prezzemolo;

  • pepe in grani;

  • 2/3 cucchiai di vino (o, se preferite, aceto);

  • ceci precotti in scatola da 400 gr.;

  • olio al rosmarino (più giù il procedimento – semplicissimo – per farlo!);

  • paprika dolce.

Procedimento:

Portate ad ebollizione abbondante acqua salata (cerchiamo di ricreare l’ambiente marino 🙂 ) e mettete nella pentola 1 foglia d’alloro, il prezzemolo, la cipolla intera, un pugnetto di pepe nero in grani e il vino bianco (o l’aceto).

Nel frattempo, lavate accuratamente il polpo e, tenendolo dalla testa immergerlo per tre volte nell’acqua calda prima di tuffarlo definitivamente: questo “battesimo” nell’acqua calda serve a fare arricciare i tentacoli.

Cuocere per 15/20 minuti ( questo tempo di cottura è per i polpi che non superano i 500/600 gr. – se il vostro polpo pesa di più dovrete aumentare il tempo di cottura proporzionalmente, fino ad arrivare a 30 minuti per polpi di circa 1 chilogrammo).

Passato il tempo di cottura, spegnete il fuoco e fate raffreddare il polpo nella pentola con l’acqua; non appena si sarà freddato, scolatelo e tagliatelo a pezzi.

Nel frattempo, preparate la crema di ceci.

Potete cuocere i legumi o usare quelli precotti (se avete fretta e non vi va di perdere troppo tempo sono un buon compromesso).

Frullate i ceci con un pò di acqua di vegetazione, fino ad ottenere un composto omogeneo (se decidete di cuocere i ceci in casa e non usare quelli precotti serbate alcuni mestoli dell’acqua di cottura), aggiungendo un po’ di paprika dolce.

Versate la vellutata a specchio in un grande piatto da portata ed adagiate sopra i tentacoli del polpo, profumando il tutto con un filo di olio al rosmarino (riscaldare l’olio – senza farlo friggere –  con un rametto di rosmarino fresco e versatelo tiepido sulla crema di ceci e sul pesce) e macinando del pepe nero al momento.

Piatto finito e pronto da gustare!

Buona cucinata!

A.