Quando preparo il menù per una cena a casa con gli amici non riesco a resistere alla tentazione di inserire qualche piatto nuovo da provare, qualche ricetta che mi ha incuriosita e che la dieta mi impedisce di cucinare durante la solita routine settimanale; è per questo che, durante le cene o le feste, mi sbizzarrisco e sperimento (anche più del dovuto, forse!) leccornie nuove da fare provare ai miei amici, sempre pazienti cavie!

Inaugurazione di casa nuova, esperienza culinaria nuova…ça va sans dire!

Quindi, armata di sana voglia di cucinare, ho deciso di provare questa ricetta scovata su un giornale di cucina!

treccia di pane

Difficoltà: Media   Tempo di preparazione: 40 min. ca.  

Tempo di riposo: 1 ora e mezza in totale  Tempo di cottura: 20 min.

Ingredienti:

  • 140 gr latte;

  • 25 gr. di lievito di birra;

  • 350 gr. di farina manitoba;

  • 1 uovo;

  • 5 gr. di sale;

  • 30 gr. di olio evo;

  • 200 gr. di mozzarella;

  • 2 melanzane;

  • 1 cucchiaino di zucchero.

Procedimento:

Riscaldate leggermente il latte e scioglietevi il lievito, formate una fontana con la farina e versatevi il latte con il lievito. unite poi lo zucchero; 1 uovo e il sale.Impastate unendo a filo l’olio e lavorate la pasta finchè saraà morbida e liscia. Sbattetela sul tavolo un paio di volte e piegatela su se stessa fino a formare una sfera. Lasciatela riposare in forno spento ma con la luce accesa per un’ora circa, o comunque fino a quando raddoppia di volume.

Nel frattempo, lavate e tagliate a tocchetti le melanzane. Mettetele sotto sale per almeno un quarto d’ora in modo tale che perdano un pò di amaro dell’acqua di vegetazione. Scolatele bene e friggetele in olio evo fino a che saranno dorate. Non dovrebbe essere necessario salarle ma assaggiatele e regolate di sale qualora dovesse servire. Tagliate a tocchetti una mozzarella e lasciatela a scolare, strizzandola ogni tanto. Meglio che sia fiordilatte e non mozzarella di bufala, questa porta con sè troppa acqua e si rischia che la pasta si ammolli un pò.

Non appena l’impasto avrà lievitato, riprendetelo e stendetelo su un piano infarinato; stendetelo a forma di rettangolo con un mattarello e farcitene la parte centrale con il ripieno. Tagliate, poi, i due lati rimasti liberi dal ripieno formando delle strisce larghe circa 2 dita, vi serviranno per chiudere l’impasto formando una treccia.

Iniziate a chiudere la pasta partendo da una delle estremità, facendo in modo di chiudere le strisce sovrapponendole tra loro e non lasciando spazi aperti (se non piccoli). Sigillate le estremità delle strisce con il dito bagnato d’acqua; spennellate con un uovo leggermente sbattuto e ricoprite con i semi di zucca.

Lasciate lievitare per un’altra mezz’ora e poi infornate per 20 minuti a 200°.

Servitela calda o a temperatura ambiente, sarà squisita!

Ps. ricordate che più fate lievitare gli impasti e meglio è 🙂

Buon esperimento!

G.

treccia di pane 2

treccia di pane 3