Come forse ho già detto, io adoro fare i gelati, sono una delle cose che mi riesce meglio e tutti i miei amici mi danno grandi soddisfazioni quando li assaggiano. Sul blog, abbiamo già pubblicato la ricetta del semifreddo al caffè, un must a casa nostra, oggi invece impariamo a cucinare il semifreddo al torroncino, golosissimo dessert che farà impazzire i vostri ospiti!

Semifreddo al torroncino

In tutta Italia, la tradizione del torrone è molto diffusa: ogni regione ha però il suo torrone tipico. C’è il torrone morbido con l’ostia, quello al miele, quello al cioccolato e c’è anche il croccante, che in Sicilia, si chiama ugualmente torrone. Oggi useremo un misto di torrone morbido e di croccante. A dispetto del freddo, questo è il periodo migliore per preparare questo dolce perché i supermercati sono pienissimi di mille tipi di torrone diverso, in vista delle festività natalizie durante le quali ne gustiamo tutti in quantità. Per questo, vi conviene farne incetta per l’anno a venire perché in alcune regioni non troverete facilmente il torrone (mia figlia, poverina, è impazzita per trovare il torrone in un periodo diverso da quello natalizio: alla fine, un caro amico di Fisciano, in provincia di Salerno, gliel’ha fatto recapitare grazie alla complicità della mamma).

Ingredienti per uno stampo da plumcake grande:

  • 500 gr. panna;

  • 3 cucchiai di zucchero per la panna;

  • mezza bustina di vaniglina;

  • 2 uova intere + 2 tuorli;

  • 4 cucchiai di zucchero;

  • 200 gr. di torrone morbido spezzettato con il coltello;

  • 2 cucchiai di brandy;

  • 150/200 gr. di croccante di mandorle (o nocciole o arachidi) tritato a mano con il coltello;

  • per servire (a piacere): cioccolato fondente da fondere a bagno maria

Procedimento:
Montate la panna con zucchero e vaniglina.
Montate, poi, i due albumi a neve ben ferma e amalgamateli alla panna mescolando dal basso verso l’alto e metterli in frigo coperti con la pellicola.

A bagno maria, montate i 4 tuorli con i 4 cucchiai di zucchero con il brandy, fino a rendere spumoso il composto. Nel frattempo, riempite il lavandino con 4 dita d’acqua in modo da raffreddare il composto non appena sarà pronto, questo impedirà allo zucchero di attaccarsi. Non appena il composto sarà ben montato, immergete la pentola nell’acqua fredda e continuate a mescolare con una spatola, finchè non si sarà raffreddato.

A questo punto, aggiungete al composto 200 gr. di torrone tritato (vi conviene farlo a mano, con un coltello, e non con il frullatore perchè rischierebbe di attaccarsi alle lame) e la panna montata, mescolando con delicatezza, dal basso verso l’alto per incorporare aria.

Versate nello stampo metà della crema, cospargete con il croccante tritato e ricoprire con la crema restante. Sbattete leggermente lo stampo sul piano di lavoro per far uscire le bollicine d’aria che possono crearsi nel versare il composto (questo è un piccolo trucco che io faccio sempre, con qualunque dolce!).
Conservatelo in freezer per almeno 4 ore prima di servirlo.

Per sformare il semifreddo, sarà sufficiente immergere lo stampo per 10 secondi nel lavabo riempito di acqua calda: capovolgete lo stampo sul piatto a servire e verrà via in un baleno!

Se vi piace (ma difficilmente può non piacere), prima di servire il semifreddo, fate fondere a bagno maria 250 gr. di cioccolato fondente e versatelo caldo sul gelato: diventerà ancora più irresistibile.

Buon dolce 🙂

A.