Per la partita di burraco settimanale, questa volta era il mio turno: ogni volta, decidere cosa cucinare è un bel problema perchè con le ragazze abbiamo necessità di mangiare velocemente per poter iniziare a giocare subito e, soprattutto, preferiamo sempre qualcosa di light, che sia compatibile alle nostre interminabili diete!

Questa volta, avevo in mente di cucinare un piatto elegante e bello, non sapevo bene cosa ma aprendo il frigo ho avuto l’illuminazione: ho scovato nel cassetto delle verdure una verza viola e delle papate americane dolci, quelle arancioni, ricotta fresca e qualche patata in dispensa.

Molto stile Masterchef ho improvvisato ed è venuto fuori un piatto da applausi: le ragazze si sono leccate i baffi e io ho trovato una nuova ricetta da condividere con voi! 🙂

Ingredienti per 5 persone:

  • una verza viola;

  • 100 gr. di ricotta fresca vaccina;

  • 2 patate medie bollite;

  • una patata americana arancione;

  • sale, pepe e olio q.b.;

  • 350 ml di brodo vegetale (io ho usato un brodo che avevo fatto in precedenza e che conteneva: verza viola; porro; cavolo nero e broccoli)

Procedimento:

Fate bollire la verza e le patate, separatamente.Scolate la verza e conservatene il liquido che potrete usare al posto del brodo vegetale per diluire la vellutata.

Con un mixer a immersione frullate la verza, direttamente nella pentola, aggiungendo al bisogno l’acqua di cottura che avete tenuto da parte o il brodo vegetale.

La quantità di acqua da aggiungere dipende molto dai vostri gusti: io preferisco mangiare le vellutate un pò più liquide, se invece le preferite più dense, diminuite l’acqua a 300 ml.

Appena le patate di saranno raffreddate (altrimenti buttano l’amido e vi verrà una crema “collosa”), tagliatele a tocchetti e mettetele nella pentola: frullate ancora con il mixer a immersione. La purea cambierà colore e da viola diventerà lilla, che vi ricorderà le pozioni di Maga Magò! 🙂

Regolate di sale, pepe e olio.

Nel frattempo, preparate le chips di patate americane: accendete il forno a 200°, sopra e sotto. Tagliate la patata a fettine molto sottili e sistematele nella teglia del forno, foderata con la carta forno. Spargete il sale grosso e il pepe nero sulle patate e condite con un filo abbondante di olio. Si cuoceranno in circa 15 minuti, comunque potete regolarvi in base al colore. Quando saranno dorate, potrete tirarle fuori dal forno.

Solitamente io preparo le pietanze per la cena del burraco il giorno prima, così quando rientro dal’ufficio posso dedicarmi alla tavola e a sistemare candele in giro. Nel caso in cui vogliate fare la vellutata il giorno prima (ma anche due giorni prima si mantiene), ricordatevi di allungarla un pò con brodo vegetale, o con l’acqua in cui avete bollito la verza o ancora con acqua. Potete preparare il giorno prima anche le patate. In questo caso, cuocetele per 7 minuti, Tirate fuori la teglia e lasciatele raffreddare nella teglia stessa.

Non appena saranno a temperatura ambiente, copritele con la carta d’alluminio e mettetele in frigo. Circa 30 minuti prima di servire la vellutata, mettetele nel forno caldo per circa 8/10 minuti o comunque fino a quando non saranno dorate. Lasciatele freddare appena, in modo che diventino più croccanti.

Servite la vellutata così:

In un piatto fondo, versate due mestoli di vellutata, con due cucchiaini formate delle quenelle con la ricotta vaccina fresca e adagiatele al centro del piatto. A fianco, poggiate 3 chips di patata, salate e pepate e aggiungete un filo d’olio a giro.

Per la variante vegana, potete sostituire la ricotta con una quenelle di strachicco o di simil robiola!

Buona cucinata! 🙂

G.