Preparare in casa pane e focacce è una di quelle attività che ci dà sempre grande soddisfazione. Forse perchè impastare è l’antistress per eccellenza o forse perchè è una di quelle attività che ci riporta alla memoria di quando eravamo piccoline e guardavamo nonne, zie e mamme che preparavano amorevolmente il pane per la settimana.

Fatto sta che a noi di Mamma e Figlia in cucina impastare ci piace “assai” e oggi ci siamo dedicate a una delle ricette di focaccia più buone in circolazione: la focaccia Locatelli.

Focaccia-locatelli

Si chiama così perchè prende il nome da chi ne ha inventato la ricetta, lo Chef Giorgio Locatelli, e a lui vanno i nostri ringraziamenti più vivi, perchè da quando l’abbiamo provata ne siamo completamente affascinate!

E’ un impasto morbido e soffice ma moooolto saporito, adatto a essere mangiato farcito con i salumi (personalmente adoriamo la versione con la mortadella, “alla romana”) o al naturale. L’unico consiglio che vi diamo, se avete intenzione di mangiarla ripiena, è di ridurre la dose di sale da aggiungere prima della cottura. Ve lo spiegheremo bene più giù, continuate a leggere!

Difficoltà: Facile      Tempo di preparazione: 10 min.  

Tempo di riposo: 40 min ca.  Tempo di cottura: 30 min.

Ingredienti per una focaccia (teglia rettangolare da forno da 28 cm) va bene per 6/8 persone:

  • 250 gr. di farina 0 (detta manitoba o farina americana);

  • 250 gr. di farina 00;

  • 300 ml di acqua tiepida (in cui sciogliere il lievito);

  • 15 gr. di lievito di birra fresco;

  • 2 cucchiai di olio evo;

  • 10 gr. di sale;

  • io ho aggiunto anche il rosmarino, perchè mi piace moltissimo: un rametto.

Per l’emulsione da versare sulla focaccia prima di infornarla:

  • 60 ml di acqua;

  • 60 ml di olio evo;

  • 15 gr. di sale (da ridurra a 10 gr. se volete mangiare la focaccia con i salumi).

Procedimento:

Impastate nella planetaria (se non avete la planetaria no problem, usate una boule perchè l’impasto non si deve impastare a mano: usate, quindi, un cucchiaio) le farine e il sale. Mescolate insieme per qualche secondo e praticate un foro al centro in cui versare l’olio e l’acqua con il lievito già sciolto. Vi raccomando di non riscaldare troppo l’acqua perchè altrimenti rischiate di “ammazzare il lievito”. Per questo, un trucchetto può essere quello di riscaldare solo metà della quantità prevista e raffreddarla con la restante parte.

Mescolate con la planetaria (o con un cucchiaio se state usando una boule), formate una palla, ripiegando i bordi verso l’interno. Lasciate lievitare l’impasto, coperto, con un filo d’olio sopra, per 10 min.

Nel frattempo, ungete una teglia con un filo d’olio e, passato il tempo di lievitazione, mettete la palla dell’impasto a lievitare nella teglia, per altri 10 min., sempre coperta.

Al termine del tempo, stendete l’impasto con le mani, direttamente nella teglia, partendo dal centro e usando le dita. Lasciate lievitare per altri 20 min.

Nel frattempo, preparate l’emulsione da versare sulla focaccia prima di infornarla (ricordate di ridurre il sale se volete mangiare la focaccia accompagnadola ai salumi). Versatela sulla focaccia e lasciatela lievitare altri 20 min.

Aggiungete il rosamrino, come nella foto seguente.

Focaccia-locatelli

Cuocete in forno a 180° per 25/30 min. Trascorso il tempo, sformatela e tagliatela a grossi quadrotti. E’ una focaccia alta che potrete farcire a piacere, ma con la “mortazza” alla romana è la morte sua!

Focaccia-locatelli

Vi cosiglio di asciugare leggermente la focaccia con la carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso (come potete vedere ce n’è parecchio 😀 ).

Se decidete di farcirla, tagliatela a metà e, una volta farcita, avvolgetela in tovaglioli colorati, magari chiudendoli con spago o rafia. Sarà perfetta anche per un pic-nic sull’erba!

G.

Focaccia-locatelli

Focaccia-locatelli