La mia dispensa contiene ancora qualche rimasuglio di panettoni che, prima dell’invasione della colombe pasquali, devo assolutamente eliminare!

Per questo, l’ho spezzettato e ci ha ricavato un golosissimo dessert, d’impatto ma davvero molto facile: la terrina di panettone e crema pasticcera! Non sembrerà il solito panettone riciclato e voi ci farete una bellissima figura!

Terrina-di-panettone-crema-pasticcera

Ingredienti:

  • Mezzo panettone/pandoro

  • Terrina da plumcake piccola

  • 2 cucchiai di granella di nocciole

  • A piacere: un bicchierino di liquore al cioccolato per la copertura o di crema di nocciole leggermente sciolta a bagnomaria.

Ingredienti per la bagna:

  • 400 ml di acqua

  • 3 cucchiai di brandy/rum/strega

  • 4 cucchiai di zucchero

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 600 gr. di latte

  • 6 tuorli

  • 6 cucchiai di zucchero

  • 50 gr. di farina

  • scorza di un limone

  • una bacca di vaniglia

Procedimento:

Preparate la bagna: in un pentolino fate scaldare l’acqua, con il brandy e lo zucchero, finché lo zucchero non si sarà sciolto. Lasciate intiepidire e mettete la bagna in un barattolo con il tappo forato (che poi vi aiuterà a bagnare bene la terrina).

Preparate la crema pasticcera: fate appena intiepidire il latte con la bacca di vaniglia e la scorza di limone. Montate i tuorli con lo zucchero finché saranno spumosi e bianchi. Aggiungete, quindi, la farina setacciata e unite il latte tiepido filtrandolo attraverso un colino.

Mettete la crema in una pentola e fatela rapprendere a fiamma bassa (altrimenti rischiate che l’uovo si cuocia letteralmente): se avete uno spargi fiamma, usatelo. Ci vorranno circa 35/40 minuti.

Qui trovate il procedimento della Crema Chantilly, se avete voglia di preparare qualcosa di diverso!

Appena è pronta, sempre attraverso un colino, mettetela in una boule di metallo fredda, coprite con la pellicola a contatto e mettete in frigo a rassodare per almeno 3 ore.

Foderate la terrina sul fondo con la carta forno: se è antiaderente non sarà necessario foderare anche i bordi. Fate un primo strato con il panettone o con il pandoro. Io ho usato un pò di panettone tradizionale e un pò di panettone con gocce di cioccolato. Spezzettate il panettone e fare uno strato omogeneo. Con il barattolo forato, bagnate abbondantemente il panettone.

Aggiungete abbondante crema pasticcera e ripetete il procedimento con un altro strato di panettone, di nuovo la bagna e poi la crema. Finite con uno strato di panettone e foderate con la pellicola.

Lasciate riposare per una notte.

L’indomani, sformate la terrina e guarnitela, se volete, spalmando del liquore al cioccolato sulla superficie, come ho fatto io. Potete sostituire la copertura usando una crema al caffè o alla nocciola, leggermente ammorbidita a bagnomaria o, infine, della panna montata.

Guarnite con la granella di nocciole e preparate la forchettina!

G.